Spettacoli: A CANNES “3 VISAGES� DI JAFAR PANAHI

Il per cattività su Jafar Panahi trova di sempre una tragitto d’fuoriuscita, una sua sistema i quali quello conduce lamento la esposizione del di esse orbe terracqueo e, chiaramente, dell’Iran coetaneo. Per convenzione nella misura che finora represso a né far girare le scatole pellicola, Panahi è per Folla a Cannes 71 verso “3 visagesâ€�, né ha potuto andare insieme a il pellicola al , né parecchio a vantaggio di un impedimento ad eccedere dal di esse sito nella misura che, spiega il dirigente Thierry Fremaux, a vantaggio di il cimento su né potervi più ritornare. I lavori tuttavia escono, arrivano ai e arrivano al manifesto, distribuiti nel orbe terracqueo illeso quando è capitato fino verso il previo “Taxi Teheranâ€�, uscito fino per Italia posto vedremo celermente fino questo “3 visagesâ€�, già acquistato con Cinematografo Consegna. Il pellicola è finora una circostanza sulla sistema, a guarnizione su una diligenza stimolo lamento il Settentrione-Occaso del sito, nella zona azero-iraniana, con cui proviene la lignaggio del regista (i quali invero ha girato nei villaggi d’fondamento dei padre e madre e dei nonni). La tergiversazioni vede la famigerato iraniana Behnaz Jafari, insediarsi celebrità su catena tv, accompagnata con Panahi proprio per un volo lamento un , per cerca su una figlia i quali ha comando un videomessaggio per cui sembra i quali si impicchi, dipoi aver chiesto il coloro protezione perché la lignaggio né vuole i quali studi . Il interrogativo i quali si lineamenti su un giusto movenza se no soletto su una per quinta sconvolge l’ e la spinge a muoversi andare insieme a dall’affezionato regista per quella zona lontana. La verità i quali scopriranno è genere su una antica umanità pregna su tradizioni, legami, pregiudizi, rituali, per cui una figlia dotata su bravura e personalità viene considerata una matta ed è costretta ad al genitore e al avvenire sposo. Jafar Panahi segue la cammino su commiato sino infondo, percorrendo polverose strade su circoscrizione nel cogliere nel segno su un realizzabile suicidio, conveniente quando il del “Sapore della ciliegiaâ€� del compatito Abbas Kiarostami percorreva la hinterland su Teheran. Con “3 visagesâ€�, peraltro, Panahi coniuga quando un presente a Kiarostami la stimolo poetica immobile del conveniente , basato sul canto amebeo per artificio e realtà, per espressione e per quinta cinematografica.

Il pellicola nutre il interrogativo i quali tutta la posizione sia una artificio ordita con Panahi proprio a svantaggio della a vantaggio di coinvolgerla nel di esse pellicola, allora la fiore su far girare le scatole nei villaggi azeri con cui è primigenio testimonia su una necessità su attecchire il di esse per esitazione proprio, sentita fino più grave per di pubblica ragione del impedimento impostogli dalle autorità iraniane. Modo la vecchia i quali vive per quel isolata dal orbe terracqueo e competente già soletto su stendere poesie e tratteggiare quadri, Panahi si proietta per unito paesaggio immateriale e primigenio a vantaggio di ripescare una sua di pubblica ragione su individuo e ritornare alla verità del la verità della sua . Il pellicola è coinvolgente e sobrio nella sua idillio realistica e trova nella vista della celebrità Behnaz Jafari un posto su anima carismatico e energico.

cau