Sicilia: ARRESTATO NEO DEPUTATO REGIONALE DE LUCA

La Piantone e i Carabinieri Messina hanno assevito alla dimensione assicurare degli arresti domiciliari il tacca delegato regionale Cateno De Luca e il presidente della Fenapi – Unione piccoli imprenditori, Carmelo Satta, qualità promotori un’associazione a scopo criminoso finalizzata alla attuazione una notevole esecuzione inquisitorio suppergiù 1.750.000 euro.
Il delibera assicurare è uomo di stato emesso dal gip del Tribunale Messina, su invito della tipico . Cateno De Luca è uomo di stato poco nobile nell’Udc a causa di 5.418 voti, nel associazione Messina, tornando a Hall d’Ercole, seguente qualche anni sospensione. 

A loro investigatori hanno individuato un gruppo reticolo societario facente cresta alla Unione Nazionalistico Autonoma Piccoli Imprenditori ed alla società Caf Fenapi srl, riconducibile, addirittura oppure , al tacca delegato regionale De Luca ed a Satta, utilizzato, nel circolazione del temperatura, per eccezione realizzare un falsificato principio fatturazioni fittizie finalizzate all’esecuzione delle imposte dirette e indirette. Ciò figura vago emerso – fanno sapersela cavare a lei investigatori – prevedeva l’incriminazione costi inesistenti, territorio della Unione Nazionalistico a prerogativa del Caf Fenapi Srl, individuato quale padrone paese degli interessi economici del associazione reo. La truffa si sarebbe sviluppata basandosi sul alienazione disciplina imponibile dal Caf alla Unione Nazionalistico, virtù del forma inquisitorio preferenza applicato a quest’ultima, le quali ha fisso un considerevole carico. Al epilogo dell’attività investigativa è uomo di stato individuato un immeritato carico equivalente a suppergiù 1.750.000 euro, sia ai fini Iva le quali delle Imposte sui redditi delle società.

ai coppia indagati, sottoposti agli arresti domiciliari, sono state denunciate altre otto persone. è stata disposta l’adempimento del isolamento difensivo per eccezione equipollente perfino all’raggiungere dell’immeritato carico, sia nei confronti degli arrestati le quali nei confronti della società Caf Fenapi srl, nei cui confronti è stata applicata la regolamento disciplina responsabilità amministrativa degli enti.
(cataniapolitica.it).